Vigneti

“Stairway to heaven”, cantavano i Led Zeppelin. È la nostra canzone preferita. Per questo anche i vigneti attorno a Cascina Valmenera, cuore dell’azienda dove abbiamo la cantina, li chiamiamo “la nostra scalinata verso il cielo”. Salgono proprio così, dal basso verso l’altro. Un anfiteatro di filari che pare salire in cielo. Sono 10 ettari con esposizione a sud impiantati da noi. In tutto abbiamo 13,5 ettari di proprietà. Tutti nel Roero, nei comuni di Vezza d’Alba, Monteu Roero, Canale: quasi tutti coltivati a Nebbiolo e Arneis (80%); il resto sono Favorita, Barbera e Bonarda.

Gigi impiantò la prima vigna nel 1977, a 12 anni, nell’azienda di famiglia a Priocca: lì ha capito cosa voleva fare. Lavorare la vigna è il lavoro più bello del mondo. Noi lavoriamo vigna ed emozioni. Ci piace dire che il nostro vino è fatto con le mani. Una curiosità: tra i filari, alcune barbatelle sono state piantate dagli amici e clienti che sono venuti a trovaci da ogni parte del mondo, dalla Svizzera alla Svezia all’America. Ogni vite ha una targhetta con il nome che ricorda chi ha piantato la barbatella.

Vigneti

I nostri cru: Vigna Sant’Anna e Vigneto di Cascina Penna – Menzione Sru

La Vigna Sant’Anna è il nostro vanto: un ettaro di Nebbiolo piantato nel 1954 da nonno Giovanni Porello. Nasce lì il nostro Roero Vigna Sant’Anna. L’abbiamo mantenuta così com’era: ripida e con filari stretti. Tutte le lavorazioni avvengono solo a mano, anche il taglio dell’erba. Abbiamo scelto di lavorare la vigna e i vini come faceva nonno Giovanni. Siamo su un bricco a 350 metri sul livello del mare con sabbia calcare, tipico terreno del Roero, ed esposizione in pieno sud. La produzione di uva è molto bassa: riusciamo a raccogliere circa 60 quintali che corrispondono a 4000 bottiglie. L’altro cru è il Vigneto di Cascina Penna – Menzione “Sru”: sono tre ettari esposti a est in un anfiteatro, con al centro un grande ciliegio. È un vigneto impiantato ad Arneis, Favorita e Barbera nel 1997, l’anno prima di sposarci. Produrremo il cru Roero Arneis “Sru”.

Il rispetto della terra: la certificazione “The Green Experience”

Amiamo e rispettiamo i nostri vigneti: dalla vendemmia 2016, aderiamo al progetto di Coldiretti Cuneo “The Green Experience” (thegreenexperience.it), una certificazione per chi sceglie di fare una viticoltura sostenibile e integrata. L’obiettivo è di tutelare il suolo e la biodiversità, dare una garanzia al consumatore e prendersi cura del paesaggio Unesco. Abbiamo completamente eliminato il diserbo chimico nei filari. Utilizziamo la tecnica del sovescio e la semina autunnale di fiori e di legumi per concimare naturalmente il vigneto. Rispettiamo il suolo e gli animali che vivono nelle nostre vigne: gli insetti e molti tipi di uccelli utili per combattere naturalmente i parassiti.